7 idee golose, leggere e proteiche

Cucinare con le proteine in polvereIo amo utilizzare gli integratori alimentari in modo intelligente: credo che siano davvero utili per integrare, appunto, le carenze alimentari che tutti noi inevitabilmente abbiamo e che possano aiutarci a rimanere in forma e bilanciare le calorie, se usati in maniera sensata all’interno di un’alimentazione equilibrata.

Dato che non consiglio mai di consumarli “nudi e crudi”, miscelati con acqua, ma di renderli dei pasti sani e nutrienti, vi vorrei riportare le mie migliori 7 ricette dolci, per potersi concedere un piccolo peccato di gola senza sensi di colpa.

Ma prima, ci tengo a darvi una piccola spiegazione:

Perché usare proteine ​​in polvere nelle vostre ricette?

Le proteine ​​in polvere offrono numerosi vantaggi: possono essere utili sia per gli sportivi che per tutte quelle persone che desiderano raggiungere o mantenere il loro peso forma. L’unica clausola è di scegliere delle proteine naturali e non di origine chimica, se non volete incorrere in problemi a livello di fegato e di pelle (come mi è successo in passato, quando non ero stata abbastanza oculata nella mia scelta…)

Alcuni di questi vantaggi sono:

  • Alto contenuto di proteine, basso contenuto calorico
  • Basso contenuto di grassi
  • Sazianti
  • Gustose
  • Aiutano a riparare i muscoli dopo gli allenamenti
  • Aiutano i vostri sforzi in dieta
  • Alto valore nutrizionale
  • Aiutano ad evitare spuntini poco sani
  • Possono essere usate come sostituti del pasto
  • Grande varietà di sapori

 

Bene, iniziamo!

 

Ciocco-Banana o Fruity Smoothie

Chocco-banana smoothieQuesto è uno dei miei smoothie proteici preferiti, ottimo a colazione o come pasto fresco, leggero e veloce. Arricchito con l’avena, ricca di fibre, aiuta a migliorare la digestione e fornisce energia costante per tutta la giornata. Per gli appassionati del cioccolato, poi, la combinazione classica con la banana, lo rende una vera bomba di gusto!

  • 1 tazza di avena
  • 1 banana
  • 1 misurino di proteine ​​in polvere al cioccolato
  • q.b. di latte vegetale, per ottenere la consistenza desiderata
  • 1 cucchiaino di semi di chia

Preparate la farina d’avena frullando i fiocchi, aggiungete un pò di latte vegetale (io amo il sapore del latte di riso!) e mescolate alle proteine ​​in polvere fino ad ottenere una consistenza liscia. Aggiungete la banana a pezzi e lasciarne qualche fetta come topping, insieme ai semi di chia.

Le proteine al cioccolato si sposano bene anche con altri tipi di frutta, come la pera ed i mirtilli, mentre spesso, per variare, preparo i miei smoothies con:

  • 1 misurino di proteine alla vaniglia
  • una tazza di latte vegetale (riso, avena, cocco, mandorla…)
  • 2 frutti a piacere tra pesche, albicocche, melone, fragole, ciliegie, frutti di bosco…
  • qualche cubetto di ghiaccio

Sbizzarritevi!

Vanilla & Chocolate Chip Pancakes

Vanilla PancakesChi non ama i pancake? Allora perchè non renderli anche una colazione soffice e coccolosa, ideale per tutta la famiglia, soprattutto nel weekend? In questa ricetta ho usato le proteine in polvere nell’impasto per per renderli ancora più nutrienti e sani:

  • 2 cucchiai di farina di mandorle
  • 2 cucchiai di proteine ​​in polvere al gusto vaniglia
  • ½ tazza di acqua o latte vegetale
  • 4 albumi
  • 3 cucchiaini di stevia o dolcificante di scelta
  • (se lo desiderate, una manciata di gocce di cioccolato fondente)

Unite tutti gli ingredienti e mescolate fino ad ottenere un impasto liscio. Probabilmente la pastella risulterà più densa di quella classica, a causa della polvere proteica, ma non darà alcun problema in cottura. Versatela su una padella antiaderente preriscaldata e girate la frittella quando inizia a fare le bolle. Cuocete fino a doratura e guarnite con frutta fresca 🙂

 

Protein Pudding

Protein puddingQuesta è la ricetta del mio nuovo budino, che mi ha fatto lasciare sugli scaffali del supermercato tutti quelli già pronti! E’ un budino cremoso ideale come spuntino pomeridiano per grandi e piccini:

  • 1 vasetto di yogurt greco
  • 1 misurino di proteine ​​in polvere (qualsiasi gusto va bene!)
  • 1-3 cucchiaini di acqua, se necessario (per la consistenza)
  • Dolcificante di scelta (se desiderato)

Unite tutti gli ingredienti e mescolate, aggiungendo l’acqua a poco a poco, se necessario, per regolare la densità. Se si utilizza lo yogurt greco la consistenza che si ottiene è super cremosa! Poi io amo aggiungere un pò di muesli non zuccherato o qualche frutto di bosco sopra, come guarnizione.

 

Muffins ai Mirtilli e al Cioccoalto

Muffin proteiciI prodotti da forno sono sempre deliziosi, ma di solito, quando se ne mangia uno ci si ritrova affamate dopo mezz’ora! Con questa ricetta, ricca di proteine, potrete godervi uno sfizio e rimanere sazie e soddisfatte per ore.

  • ½ tazza di succo di mela
  • ½ tazza di olio di cocco (o olio vegetale)
  • 2 uova
  • ½ tazza di polvere proteica alla vaniglia
  • 1 ½ tazza di farina integrale
  • ¼ tazza di zucchero di canna
  • ½ cucchiaino di lievito in polvere
  • ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • ½ cucchiaino di cannella in polvere
  • una manciata di mirtilli freschi
  • teglia antiaderente per muffin

Innanzitutto preriscaldate il forno a 180 gradi. Mescolate tutti gli ingredienti umidi (olio, uova e succo di mela) in una ciotola. Mescolare in un’altra ciotola tutti gli ingredienti secchi. Miscelare lentamente i due preparati e impastare fino a quando non si sono perfettamente amalgamati e poi inserire delicatamente i mirtilli.

Riempire gli stampini fino a ⅔ e cuocere per 20-25 minuti, controllando la cottura inserendo uno stuzzicadenti nel muffin (se esce pulito, sono pronti!).

Spesso faccio anche la variante al cioccolato dei muffin (utilizzando le proteine al cioccolato e qualche pezzetto di cioccolato fondente in superficie) per fare contenti i miei ometti di casa, che sono particolarmente golosi 😉

 

Ghiaccioli al Cioccolato

Ghiaccioli al cioccolatoGhiaccioli? Proteine ​​in polvere? Eh??? Fareste meglio a crederci! Questa semplice ricetta vi farà letteralmente leccare le labbra e sono un’ottima alternativa ai ghiaccioli tradizionali che facevo in casa con lo sciroppo e l’acqua, decisamente troppo zuccherosi per i nostri gusti.

  • 2 misurini di proteine ​​in polvere al gusto cioccolato
  • 240 ml di latte di cocco o di mandorle
  • stampo per ghiaccioli fai-da-te

Mettete gli ingredienti nel frullatore e frullate fino ad ottenere una miscela liscia. Assaggiate e se non sono abbastanza dolci per voi, aggiungete un po’ dolcificante a piacere. Versate il composto negli stampi per ghiaccioli e congelate.

 

Chocolate Cookies senza cottura

Chocolate cookiesTutti amano i biscotti, ma quando sei a dieta, è uno dei primi cibi che andrebbe evitato. Questa ricetta, però, vi permetterà di concedervi una pausa dolce, senza buttare fuori pista la vostra dieta, l’importante è consumarli con grande moderazione!

  • 1 tazza di fiocchi d’avena
  • ½ tazza di miele
  • 1 misurino di proteine ​​al cioccolato
  • 1 tazza di burro di arachidi

Unire tutti gli ingredienti e mescolare bene. Formare delle palline ed appiattirle a forma di biscotto direttamente sulla carta da forno, lasciandole solidificare del tutto a temperatura ambiente. Questi strani cookies non hanno bisogno di cottura e possono essere conservati sia al fresco per qualche giorno, che in frigo.

 

Vanilla-Berry protein ​​Cheesecake

Vanilla berry cheesecakeLa cheesecake non è solo il mi dolce preferito in assoluto, ma si presta benissimo a tante varianti light con o senza cottura. Uno dei miei ultimi esperimenti di cheesecake l’ho fatto con le proteine in polvere e la base di barrette ai cereali (ho usato anche qui le barrette proteiche, per dare loro una “seconda vita”), ma vi scrivo qui sotto la versione più “classica”:

  • 1 misurino di proteine ​​in polvere alla vaniglia
  • ¼ di tazza di formaggio spalmabile senza grassi (meglio se senza lattosio)
  • 4 cucchiaini dolcificante
  • 2 cucchiaini di latte (meglio se senza lattosio)
  • ½ tazza di frutti di bosco
  • Biscotti secchi light o barrette ai cereali

Unire tutti gli ingredienti (tranne i frutti di bosco) e mescolare accuratamente. Una volta ottenuto un impasto liscio e cremoso si possono aggiungere i frutti di bosco interi oppure frullati. Io faccio solitamente due strati: uno solo alla vaniglia e uno con i frutti di bosco per ottenere l’effetto bicolor della classica cheesecake!

Mettere in frigo l’impasto a raffreddare e nel frattempo sbriciolare i biscotti o le barrette ai cereali andandoli a compattare con un cucchiaio direttamente all’interno di uno stampo foderato. Ricoprire con la crema e lasciare rassodare in frigo per qualche ora.

 

A questo punto, vi auguro un dolce ed innocuo peccato di gola a tutte, per gratificarvi ogni tanto 🙂

 

Via libera alla frutta!

Frutta

In un piano alimentare corretto e bilanciato, si consiglia di assumere la frutta fuori dai pasti, a metà mattina oppure a metà pomeriggio.

Perchè?

La frutta viene digerita nell’intestino, non nello stomaco dove solitamente avvengono i processi digestivi di carboidrati e proteine. Se andremo ad associare queste due categorie di alimenti all’interno dello stesso pasto, la frutta rimarrà letteralmente “bloccata” nello stomaco, in attesa che avvengano i processi digestivi degli altri due alimenti, iniziando così a fermentare e a provocarci gonfiore e sonnolenza.

Infatti tutto ciò che causa difficoltà digestive ed un prolungamento eccessivo delle stesse, andrà a sottrarre energia al resto del corpo, dandoci un senso di malessere e stanchezza.

Quindi, via libera alla merenda a base di frutta!

Da quando ho acquistato il Bimby ed ho iniziato a girovagare per le ricette, mi sono letteralmente innamorata delle collection smoothie, frullati e centrifugati, così mi sono sbizzarrita nello sperimentare nuovi abbinamenti di frutta e verdura che mi permettessero di variare un pò la mia merenda healthy.

I frullati, infatti, possono costituire un’ottima alternativa al classico frutto o alla macedonia e posso scegliere se fare morbidi e densi smoothie oppure togliere le fibre e lasciare solo il succo, come fosse un centrifugato (l’ideale sarebbe avere un piccolo elettrodomestico per le centrifughe, ma dato che non avevo voglia di riempire il mio banco cucina con altri oggetti, uso un semplice colino!).

Di seguito riporto un elenco di frutta adatta al mantenimento della linea, perchè povera di zuccheri e ricca di acqua, che fa benissimo al nostro organismo, dato che, come in molti sapranno, la frutta secca o alcune varietà in particolare, sono da consumarsi con parsimonia perchè particolarmente caloriche:

  • albicocche
  • amarene
  • ananas
  • anguria
  • arance
  • fragole
  • kiwi
  • lamponi
  • mango
  • melagrana
  • mele
  • melone
  • mirtilli
  • nespole
  • pere
  • pesche
  • pompelmo
  • prugne
  • uva

Godetevi la vostra frutta e condividetela con la vostra famiglia, soprattutto con i bimbi!

La mia storia

Logo YouTubeQuesto è il primo articolo del mio blog, con il quale vorrei presentarmi a tutti coloro che non mi conoscono già grazie ai social o YouTube.

Sono una giovane mamma di Piacenza che lavorava come responsabile marketing in una ditta metalmeccanica di provincia. Il mio lavoro mi appassionava molto e gli sono grata perchè mi ha permesso di accedere ad una delle migliori formazioni in questo campo, grazie all’affiancamento ad un’importante società di consulenza nel digital marketing.

Questa è stata la mia occasione per aprire gli occhi e capire che il nostro mondo è cambiato: il potere del web, della tecnologia che ci circonda e che utilizziamo tutti i giorni (forse anche un pò inconsciamente) è grandissimo ed è entusiasmante conoscere i metodi e le strategie per sfruttarli per noi stessi, per fare qualcosa di valore.

E’ stata questa idea che ha continuato a ronzarmi in testa per circa un paio d’anni: trovare il modo per usare ciò che avevo avuto il privilegio di imparare per creare qualcosa di mio, che potesse cambiare la mia vita e farmi sentire davvero appagata, come un lavoro tradizionale è difficile che possa fare.

Girovagando sui social ho visto che questo tipo di opportunità era già stata colta da moltissime persone, soprattutto ragazze, che però non riuscivano a convincermi del tutto: non volevo mettere la mia faccia in qualcosa che mi avrebbe inevitabilmente bollato come una spammatrice  seriale o una fissata con le diete o una che si era montata la testa.

Circa un anno fa, infatti, avevo provato ad intraprendere questa strada, senza però sapere quali fossero i requisiti fondamentali da osservare: la solidità e la serietà dell’Azienda, il programma di formazione che metteva a disposizione ed il team che mi avrebbe accompagnato in questo percorso. Ho pagato la mia ignoranza a caro prezzo, facendo un mucchio di errori e buttandomi in un business senza le basi necessarie per farlo crescere, così mi sono demoralizzata ed ho abbandonato.

Nel corso del tempo, però, la mia curiosità mi ha portato nel posto giusto, ma facciamo un passo indietro.

Io sono sempre stata un pò rotonda ed ho sempre dovuto combattere con la mia fisicità, che proprio non mi piaceva. Il parto del mio bimbo ha inspiegabilmente dato una botta al mio metabolismo, così ho potuto anch’io fare qualche anno di pace dei sensi: mi guardavo allo specchio e non mi dovevo più soffermare a studiare l’abbigliamento più adatto per nascondere i miei difetti, mi mettevo una maglietta e un paio di jeans e stavo bene con me stessa.

Questa sensazione è una vera droga e anche se poi il tempo passa ed il metabolismo tende a ritornare al suo stato di partenza, se non a peggiorare, non volevo rinunciare a questo benessere. Così ho passato molto tempo alla ricerca di un palliativo, qualcosa che potesse aiutarmi a mantenermi in forma e soprattutto energica.

Dopo aver provato centinaia di prodotti sul mercato sono finita, quasi per caso, dopo il periodo Natalizio, in un programma Detox veramente semplice ed efficace, che mi ha fatto rivalutare l’azienda ed i suoi prodotti. Pian piano li ho provati tutti, con grande soddisfazione, e non nego, un certo livello di stupore per l’immediata reazione che aveva il mio corpo quando li assumevo.

Così ho iniziato a valutare anche il resto: perchè non avrei dovuto iscrivermi, se questo mi comportava una scontistica sui prodotti che acquistavo abitualmente e di cui parlavo già entusiasta, consigliandoli alle persone che conoscevo? Perchè non avrei dovuto essere pagata per questo passaparola che mi veniva assolutamente naturale?

E qui la differenza l’hanno fatta le persone, eccezionali, che mi hanno letteralmente accompagnato mano nella mano nel mio percorso, informandomi, supportandomi, facendo comodi webinar da casa, consigliandomi libri d’ispirazione, dandomi l’accesso a video e corsi online… ho fatto tutto dal mio divano, nel tempo libero, mentre mio figlio mi giocherellava attorno, il mio cane mi russava sulle gambe e il mio compagno mi guardava attonito!

E’ un’esperienza incredibile, che mi ha permesso di lavorare su me stessa, la mia visione del mondo e delle persone, il mio atteggiamento mentale e la mia sicurezza, ho abbattuto le mie barriere ed i miei preconcetti ed ho ritrovato il coraggio di sognare qualcosa di più bello e di più grande per me e la mia famiglia.

 

La mia storia in breve anche in questo video, nel quale spiego come e perchè ho iniziato a fare la Networker: