Le 10 abitudini mattutine che fanno iniziare la giornata alla grande

Manu Fantini, 20Mag'19-10.jpgAvete mai notato che quando la mattina inizia frenetica, saltate la colazione o magari qualcuno vi fa arrabbiare appena sveglie, poi il resto della giornata sembra riflettere quell’inizio caotico? Non c’è niente da fare, il tono del mattino determina quello del giorno, soprattutto per me, che tendenzialmente sono piuttosto sonnolenta e insofferente la mattina.

Se anche voi siete tipe da “ne riparliamo dopo colazione” come me, vi consiglio di iniziare a fare attenzione alla vostra routine di azioni nelle 2 ore successive al momento della sveglia, soprattutto se lavorate in casa, come faccio io, e la tentazione di rimanere in pigiama tutto il giorno e mischiare il lavoro con faccende private è forte.

Per questo ho deciso di condividere le mie personalissime abitudini da “buongiorno del mattino”, che mi permettono di iniziare la giornata alla grande.

 

1. Non prendere subito in mano il telefono

Se la prima cosa che fate quando vi svegliate è controllare lo smartphone per messaggi o notifiche sui Social, ve lo garantisco, vi state facendo del male!
Provate a rimanere staccate dalla tecnologia per la prima ora dopo che vi siete svegliate, in modo da poter cominciare la giornata con un ritmo più “umano” e in una dimensione tutta vostra. Sembra una stupidaggine, invece cambia di parecchio il modo di iniziare la giornata.

 

2. Bevi, bevi, bevi

L’avrete di sicuro sentito dire mille volte, ma sono sicura che molte di voi ancora non lo fanno: bevete un bicchiere d’acqua appena sveglie per idratare il vostro corpo dopo la lunga pausa notturna. La tecnica ayurvedica di aggiungere un po’ di succo di limone ad un bel bicchiere di acqua tiepida ed un tappino di Aloe Vera, poi, aiuta a rimuovere le tossine, fornisce una buona dose di vitamine e sali minerali, regolarizza l’intestino, supporta la perdita di peso e stimola il metabolismo. E’ proprio il caso di dire che è una di quelle abitudini che ambia completamente la giornata, se fatta regolarmente!

 

3. Riempi la tua testa con qualcosa di bello

Questa sembra una cosa strana ed inusuale da fare, ma ormai non posso più farne a meno: quando andate in bagno, sorridete a voi stesse allo specchio, così, senza motivo. Stiracchiatevi ben bene e aprite la cassa toracica portando indietro le spalle. Lo sapete che quando sorridete, il cervello libera i neurotrasmettitori del benessere che alzano l’umore, rilassano il corpo e abbassano la frequenza cardiaca?
Mentre sorridete, iniziate anche a riflettere su quello per cui siete grate. Anche questa sembra una cosa da frikkettoni, eppure molti studi hanno dimostrato che la pratica della gratitudine riduce gli ormoni dello stress e migliora l’umore. Sono sicura che ognuna di voi ha qualcosa, seppur piccolo, per esserlo, non diamo mai nulla per scontato! E se poi la giornata proprio inizia male e non ce la fate da sole, io ho il mio piccolo segreto: vado su Pinterest e cerco qualche bella immagine o frase motivazionale che mi tiri su di morale o, ormai mi conoscete, passo 10 minuti a fare le coccole al mio cane, che è una cosa che mi rilassa da morire.

4. Metti un po’ in ordine

Può sembrare una perdita di tempo, soprattutto la mattina quado si è spesso di fretta, ma lasciare in casa un minimo di ordine aiuta anche noi stesse a mettere in ordine le idee, lasciandoci la testa sgombra dal groviglio di pensieri che spesso ci attanaglia la mattina. Quando cerchiamo già di immaginarci cosa ci aspetta in ufficio, mille cose da fare durante la giornata e qualche preoccupazione di troppo di tanto in tanto, mettere in ordine aiuta a chiarire e districare tutto.

 

5. Limita lamentele e discussioni inutili

Ho preso l’abitudine di posticipare qualsiasi discussione su programmi, problemi, incomprensioni e progetti vari dopo colazione. Troppe volte si usa la scusa di avere il tempo di vedersi in famiglia solo lì e questo spesso non aiuta ad iniziare la giornata al meglio. So che non sempre è possibile farlo, ma se la si mette come una piccola regola in casa, sono sicura che farà bene a tutta la famiglia.

 

6. Fai attività fisica

Che si tratti di una semplice sessione di yoga, di una camminata veloce con il cane, una rapida sequenza di esercizi a casa o un vero e proprio corso in palestra, far partire la giornata con il movimento è un toccasana allucinante! Dà tantissima energia sia al corpo che alla mente. Provate a cercare l’esercizio giusto per voi e, se potete, programmatelo. Non deve essere complicato, lungo, o intenso: l’attività fisica al mattino migliorerà la circolazione sanguigna e aiuterà a diminuire l’affollamento mentale. Appena ho potuto, ho iniziato ad allenarmi al mattino e devo dire che è stata una delle migliori decisioni che potessi prendere!

 

7. Cerca sempre di farti bella

Dedicare tempo a noi stesse ci aiuta a costruire la nostra autostima. Quando ci sentiamo “a posto” la giornata va via più liscia e più semplice, come se avessimo una cosa in meno di cui preoccuparci, è vero o no?
La mia routine consiste nel fare la doccia, lavarmi i denti, dedicarmi ad un buon skincare con latte detergente, tonico, siero e crema idratante antiage, sistemarmi i capelli, un velo di trucco e vestirmi carina, anche se non devo uscire di casa. Rendersi  semplicemente presentabili anche se “non ci vede nessuno” ci aiuta a sentirci più sicure di noi stesse e ad iniziare al meglio la nostra giornata lavorativa, anche da casa. 

 

8. Fai una bella colazione

Che la colazione sia il pasto più importante della giornata nessuno lo mette più in dubbio, ma so per certo che ci sono ancora moltissime di noi che lo sottovalutano, saltandolo o addirittura dandosi al caffè e sigaretta (io, purtroppo, fino a qualche anno fa ero una di quelle!). Prendetevi il giusto tempo per fare colazione, svegliarvi 10 minuti prima per questo è stra-importante per avere più energia durante il giorno e una migliore capacità di concentrarci. Meglio stare leggeri e scegliere dei “cibi veri”, come proteine magre, grassi sani e cereali integrali, brioche e cappuccino è meglio non renderli un’abitudine, troppo dolci e ricchi di “calorie vuote”. Io poi al mattino mi aiuto sempre con qualche integratore mirato in base alle mie necessità di quel momento, ormai no riesco più a farne a meno.

 

9. Tieniti a mente una lista di cose da fare

Sapere con chiarezza cosa fare durante la giornata aiuta tantissimo! Prendetevi un paio di minuti per scrivere una lista di cose da fare per il giorno che inizia, ma non scrivete più di 4/5 elementi, classificati in ordine di priorità, per assicurarvi di affrontare le cose più urgenti prima.
Scrivere la lista invece di tenerla a mente ci aiuta a sconfiggere l’affollamento mentale ed è come se desse un obiettivo ad ogni nostro giorno. In questo modo non dovremo fare tutto tutti i giorni, potremo dividerci meglio i compiti ed avere un senso di realizzazione ogni volta che li portiamo a termine, cancellandoli dalla lista.

 

10. Dormi bene e a sufficienza

Quest’ultima non è proprio un’abitudine per la mattina, ma è la base di tutto il resto. Quanto è difficile iniziare la giornata quando si è dormito poco o male e ci si sente stordite, irritabili o esauste? Io sono davvero intrattabile in questi casi!
Il sonno svolge davvero un ruolo fondamentale per il nostro benessere, la chiarezza mentale e la qualità della vita. La carenza di sonno (meno di 6/8 ore ogni notte) può avere effetti negativi sulla salute e sul nostro pensare, reagire, lavorare, imparare e andare d’accordo con gli altri.
Quando arriva la sera, facciamo come i bambini: ad una certa ora giù il telefono, spegniamo la tv e cerchiamo di addormentarci con un libro o pensando a qualcosa di bello, senza interferenze esterne.

 

Sono sicura che con queste buone abitudini mattutine per iniziare la giornata, anche la vostra vita sembrerà più leggera. Se ne avete altre o non siete d’accordo, lasciate un commento!

 

 

 

 

Come avere un rapporto salutare con il cibo

Rapporto con il cibo 2Beh, per cominciare, se sei anche tu simile a me, alla Manu di qualche anno fa, forse pensi già che sia impossibile ottenere un rapporto salutare ed equilibrato con il cibo. Magari pensi semplicemente che sia un modo di dire, uno slogan pubblicitario o una chimera, non qualcosa di reale, concreto e raggiungibile.

Magari, come me, hai provato migliaia di diete e stili alimentari differenti pur di riuscire a cambiare questo rapporto, ma niente, ti sei immancabilmente ritrovata a fallire dopo poco ad ogni tentativo, così ormai ritieni questo argomento un tabù, un fastidio, una fissazione che non riuscirai mai a risolvere.

Ma lascia che ti dica una cosa: TI SBAGLI!

Sì, questo problema può essere risolto.

È facile? NO! È veloce? NO! Ma riflettici: dopo tutto hai passato tutta la vita a costruire ed alimentare questa cattiva relazione, quindi ora non puoi pensare di risolvere tutto in quattro e quattr’otto.

Ma perché è così difficile avere un rapporto sano con il cibo?

Beh, dipende da diversi fattori.

Per cominciare, l’ambiente che ci circonda non ti aiuta affatto: abbiamo accesso al cibo 24 ore al giorno, praticamente ovunque e la maggior parte delle volte si tratta di opzioni poco sane, che ti piacciono ma sai che non ti faranno bene.

A me capita ogni volta: quando sono fuori casa e mi viene fame, al bar o alle macchinette trovo sempre e solo snack confezionati, bevande zuccherate, caramelle di vario tipo, patatine e salatini in ogni angolo. Per carità, con questo non li voglio demonizzare, anch’io li mangio di tanto in tanto, ma soprattutto quando sono in giro con il mio bimbo, mi trovo in difficoltà, non saprei che alternativa proporgli 😦

Oltretutto, mangiare è qualcosa che dobbiamo fare ogni giorno, più volte al giorno. Pensate che si stima che realizziamo più di 200 decisioni relative al cibo ogni giorno, immagina…

Che cosa puoi fare allora?

Ho raccolto qualche buon consiglio per te:

  •  devi agire su diversi fronti per ottenere il tanto desiderato rapporto sano e naturale con il cibo, per far sì che l’atto del mangiare diventi un gesto piacevole, per nutrire il tuo corpo, proprio come la doccia serve per pulirlo
  •  devi lavorare sulle tue emozioni ed addentrarti proprio in quelle che ti spingono a mangiare male, cercando fin da subito dei gesti alternativi che ti aiutino a vivere tutte le emozioni senza ricorrere al cibo
  •  devi imparare ad uscire dalla spirale del mangiare male, sentirti colpevole, tornare a mangiare male, per lavorare invece sul tuo senso di colpa e sulle tue convinzioni alimentari
  •  devi concentrarti sulle tue abitudini. Molte delle cose sbagliate che fai sono automatiche, sono diventate abitudini. Prima di attraccare alla scatola di cioccolatini ci pensi o è un gesto spontaneo in riflesso ad un’emozione?
  •  devi cambiare queste abitudini e incorporarne di nuove che ti portino a mangiare bene e stare bene con te stessa per sempre.
  •  devi concentrarti sulla tua dieta. Smettere di mangiare quegli alimenti che ti fanno male e ti creano dipendenza (anche se non facile, lo so).

Ma c’è un altro problema molto importante. Devi sapere, davvero, come mangiare sano. Per questo avere delle basi di educazione alimentare è fondamentale e per questo ci tengo così tanto a condividere quanto ho imparato con più persone possibili.

Perchè anch’io, che pensavo di “mangiare bene”, non sapevo tante cose, mi privavo di alcuni alimenti, passavo dallo stare a stecchetto all’abbuffarmi, non riuscivo a capire le esigenze del mio corpo e soprattutto non sapevo scegliere ed abbinare correttamente gli alimenti tra loro.

Ricordati: è difficile, sì, quantomeno all’inizio, ma non è affatto impossibile con un buon aiuto e il giusto supporto, io sono qui per questo 🙂