Come affronto il “Winter Blues”

February blues.jpg

Ed eccolo qua, puntualissimo, come ogni anno da quando sono ragazzina, tra Gennaio e Febbraio BAM! Sono a terra…

Avete presente quando a Dicembre, nonostante il freddo e l’inverno siamo carichi di energia positiva, impegnati ad organizzare cene ed uscite, circondati da lucine e musica ovunque? Beh, poi arriva Gennaio, che si trascina quasi senza rumore nel calendario e a ruota Febbraio quando, improvvisamente, si ferma tutto. Un mese silenzioso e quasi senza senso (se non fosse per il Carnevale e San Valentino).

Guardi fuori dalla finestra e ti sembra che l’intera giornata sia fatta di lunghi pomeriggi bui, un freddo dilagante e la sensazione che le prossime vacanze siano molto, ma molto lontane.

Questa sensazione ha un nome, lo sapevate? Si chiama “Disturbo Affettivo Stagionale”, vi riporto anche la definizione scientifica di Wikipedia:

Il disordine affettivo stagionale (SAD), anche noto come depressione d’inverno, winter blues o depressione stagionale, è considerata un disturbo dell’umore nel quale persone con una condizione di buona salute mentale per la maggior parte dell’anno cadono in depressione in inverno.

Caspita no! Se è persino riconosciuta con un nome e cognome, allora non c’è scampo! Almeno così ho sempre pensato… e in effetti mi sono sempre vissuta il mio mese di “down” senza troppi sforzi: accettavo la cosa e me ne andavo in giro con la testa bassa e la cuffia sugli occhi, lasciando solo una piccola fessura per riuscire a schivare le persone. Perché funziona così, no?! Quando non ci si sente tanto in forma stare in mezzo alle persone, dover gestire delle conversazioni e sforzarsi di risultare accettabilmente simpatici è davvero, davvero, davvero un pena.

Ma quest’anno no.

Ovvio che non posso cambiare radicalmente da un anno all’altro, ogni cambiamento, piccolo o grande che sia, è un percorso e non posso pretendere di tirare un dado da 100 punti passando dal “via” all’ “hai vinto” in una sola mossa.

Però ci provo ad affrontare questo periodo scomodo e oggi, primo di Febbraio, ho preparato qualche piccola idea per rendere un po’ più speciale, speziato e sensato questo mese delicato.

Siete con me? Bene, Diamo vita all’inverno!

 

MANTENETE IN CASA ALCUNE PICCOLE DECORAZIONI NATALIZIE

Avete presente quelle carinissime lucine d’arredo che noi associamo subito al Natale, ma che, invece, in molte foto di arredo d’autore, Pinterest ed Instagram riscaldano l’ambiente tutto l’anno? Ecco, lasciatene appesa qualcuna, magari piccola, di luce bianca fissa, vedrete che renderanno subito il vostro soggiorno più luminoso ed accogliente. Potete appendere fili di lucine in qualsiasi angolo della casa: sopra il letto a mo’ di ghirlanda, dentro ad un vaso trasparente, come fosse pieno di lucciole luminose o intorno alla libreria, per un look un pò bohémien.

E ragazze, non vi dimenticate delle candele! Soprattutto quelle profumate, che vanno a stimolare i nostri sensi ed il nostro umore. Le candele fanno subito casa, calore, serenità e relax… praticamente infallibili!

 

VIA LIBERA A BEVANDE CALDE E COCCOLOSE

Niente da dire, il cibo è una grandissima coccola… Con questo non voglio giustificare un comportamento poco salutare, come buttarsi sui classici comfort food invernali per “consolarvi”, anzi, propongo una coccola che faccia bene in tutti i sensi.

Cosa ne dite di tutte quelle belle bevande calde aromatizzate da bere con le copertone addosso o i piedi sul camino? Il latte alla cannella, il thè alla mela e zenzero, le mille versioni di cioccolate calde light disponibili sul web. Per me niente è come avere un piccolo momento di relax, togliersi di dosso i vestiti scomodi e rigidi dell’ufficio, mettersi in pigiama e bersi qualcosa di caldo con il cane accucciato addosso, è quasi una coccola per l’anima, non trovate?

 

RICORDATEVI DELLE PERSONE A CUI VOLETE BENE

Sotto Natale sembriamo rapiti dall’incantesimo del “volemose bene” ed in fin dei conti ci sta, dalla serie “se non a Natale, quando?!”. Ma nei mesi successivi vi potete concedere l’incredibile lusso di coltivare le relazioni che davvero vi scaldano il cuore o quanto meno, che ne hanno il potenziale.

Invitate a cena  vostri amici più cari, riempite la casa di musica, chiacchiere e vino rosso. Scambiatevi opinioni ed esperienze con persone che stimate, che vi capiscono e sono disposte a darvi pareri sinceri (e anche scomodi!) sulle cose. Ricordatevi di chi avete vicino e spesso date per scontato…non basta un bigliettino d’auguri carino per le feste, ricordate tutti i giorni a vostro figlio e vostro marito che li amate: un pensiero al mattino vicino al caffè, un biglietto nascosto nello zainetto o scritto sullo specchio, un pensierino fatto in casa… queste cose non hanno prezzo.

 

RITAGLIATEVI UN MOMENTO TUTTO VOSTRO

Questa può sembrare una vera banalità, ma cavolo, quando siamo donne, mamme, mogli, lavoratrici, casalinghe, noi a che posto veniamo? C’è sempre qualcosa da fare, da dire, da spostare, da pulire, da… da… da…

Ma io credo che quello che dà veramente qualità alle mie giornate è quel riuscire a ritagliarmi un momento tutto per me, che sia per leggere, per farmi una maschera sotto alla doccia oppure qualche minuto in più sotto al piumone, magari mentre fuori piove. Alle volte anche ritagliarmi un’oretta senza telefono e senza computer per giocare con mio figlio o fare un massaggio ai piedi al mio compagno è un momento d’oro.

Provate… scegliete qualcosa che vi piace davvero, che vi rilassa e vi riempie il cuore e ponetevelo come obiettivo della settimana!

 

FATEVI BELLE ANCHE SENZA UN MOTIVO

Questa cosa l’ho imparata quando ho iniziato a lavorare a casa. Apparentemente non avevo nessun motivo per togliermi il pigiama, truccarmi e sistemarmi i capelli, tanto nessuno mi avrebbe visto, tanto nessuno lo sapeva. Eppure ho notato che nei giorni in cui non mi “preparavo”, la giornata non iniziava, ero più lenta al lavoro e non riuscivo a trasmettere lo stesso entusiasmo e la stessa sicurezza. A volte il modo in cui sappiamo di esserci fatte belle, in cui ci SENTIAMO belle, cambia il modo di rapportarci con noi stesse e con gli altri.

Per quanto mi riguarda la stessa cosa vale quando si esce: nel limite del buonsenso, solo perché sono una mamma o non vado a cena in un posto di lusso, non significa che non possa mettermi un bell’abito e magari un paio di tacchi. Così come solo perchè non è estate e non dobbiamo affrontare la fatidica prova costume, allora possiamo sfondarci di cibo o evitare di depilarci! Facciamo brillare questo scuro inverno con la versione migliore di noi stesse.

 

PASTICCIATE IN CUCINA!

Last but not least… ho capito sul serio quanto possa unire e rasserenare la cucina solo da un’annetto a questa parte, ma vi posso assicurare che è una medicina potentissima.

Scegliete qualche bella playlist da Spotify e mettete le mani in pasta con i vostri bimbi (o il fidanzato o l’amica o anche da sole). Accendendo il forno la casa diventerà subito calda e profumata, è il perfetto antidoto per i winter blues! L’odore di biscotti arriva direttamente al cervello, ve lo assicuro…

Potete ispirarvi ad alcune ricette che ho pubblicato sul mio profilo Instagram o la mia pagina Facebook, come quella della cheesecake light, i cookies al cocco e ai fiocchi d’avena o i ciambelloni e plum cake per la colazione.

 

Buon inverno!